Corso di Sommozzatore Forense - Associazione Nazionale Esperti Sicurezza Pubblica e Privata

Vai ai contenuti

Menu principale:

Corso di Sommozzatore Forense

Formazione

CORSO UNICO IN ITALIA!

Teoria in modalità e-learning + Un fine settimana in presenza con i docenti per la conclusione delle lezioni e le attività di immersione  


Obiettivi del corso
Il Corso si propone di fornire una preparazione teorico-pratica e adeguate competenze professionali per la ricerca, il rilevamento e il recupero di reperti in ambiente acquatico, adempiendo ai requisiti di formazione secondo gli standard qualitativi e professionali richiesti dalla F.I.S.A.-SUB (Federazione Italiana Sport Acquatici) e dalla C.M.A.S. (Confederazione Mondiale delle Attività Subacquee).
Al termine del corso, il candidato avrà acquisito adeguate competenze e una buona conoscenza dei principi, delle tecniche e degli strumenti che gli consentiranno di operare con la massima efficacia e sicurezza in qualsiasi condizione. Inoltre, sarà in grado di valutare adeguatamente le problematiche operative connesse alla pianificazione, l’implementazione, la valutazione ed il controllo dell’attività subacquea-forense.
Nello specifico, il candidato acquisirà le seguenti competenze tecniche:
- prospezione, rilevamento, ricerca, classificazione e recupero reperti;
- orientamento, navigazione subacquea naturale e strumentale;
- documentazione grafica e fotografica dei reperti;
- pianificazione delle immersioni in sicurezza;
- prevenzione degli incidenti e soccorso.
La precisa e completa Formazione Professionale fornirà un ottimo vantaggio nelle selezioni del personale nei seguenti ambiti: consulenza investigativa, consulenze marittime e portuali, tutela ambientale, archeologia subacquea, consulenze tecniche e perizie, ausiliario della Polizia Giudiziaria (art. 348 comma 4 del c.p.p.).

Modalità di erogazione del Corso
Il presente Corso di Specializzazione è erogato in modalità mista:
- e-learning: tramite slide, dispense e interazione con i docenti attraverso i canali Internet;
- un fine settimana di lezioni full immersion in presenza con i docenti, al termine del quale sarà sostenuto l’esame finale.

Direzione del Corso
Direttore del Corso: Dr. Fabrizio Fantinel
Presidente A.N.E.S.P.P. Regione Lazio e Direttore del SIVIP Centro Studi Sicurezza e Vigilanza Privata all’Università Popolare UNISED.
Coordinatore: Antonio Riccardo La Porta
Vice Presidente A.N.E.S.P.P. Regione Lazio, Esperto Instructor Trainer F.I.S.A.-SUB / C.M.A.S., docente presso il SIVIP Centro Studi Sicurezza e Vigilanza Privata presso U.P. Università UNISED
Recapiti Segreteria Organizzativa:
regione.lazio@espertisicurezza.org – Tel. 346.81.82.352

Date del Corso
Il Corso viene attivato più volte durante l’Anno in base alla programmazione delle attività del SIVIP Centro Studi Sicurezza e Vigilanza Privata della UNISED. Il SIVIP provvede all’organizzazione del Corso e a stabilire l’inizio e il termine delle lezioni in base alle domande di iscrizione ricevute.
Il numero minimo di domande di iscrizione per l'attivazione del Corso è di 20 studenti per ogni sessione.
Verrà concordato un incontro preliminare per l’iscrizione, la verifica dei requisiti di accesso e una presentazione del Corso.

Titoli di accesso
Il candidato dovrà essere in possesso di:

  • brevetto di livello avanzato rilasciato da una qualsiasi agenzia di didattica subacquea riconosciuta a livello internazionale;

  • certificato medico di sana e robusta costituzione attestante il nulla osta alla pratica di attività acquatiche ovvero certificato medico per la pratica di attività sportiva non agonistica in corso di validità rilasciato da non più di un anno;

  • attrezzatura subacquea completa;

  • brevetto BLS-D;

  • brevetto Rescue Diver.


Programma del Corso

Nozioni della subacquea
- Fisiologia dell’immersione
- Fisica in immersione
- L’attrezzatura subacquea
- La decompressione
- Orientamento e navigazione subacquea naturale e strumentale
Nozioni legislative
- Limiti del sommozzatore forense
- Campo d’azione del sommozzatore forense
- Nozioni sulla legislatura marittima
- Leggi, norme e regolamenti
Subacquea Forense
- Tecniche di ricerca e recupero reperti
- Nozioni della fotografia digitale subacquea
- Raccolta dati e documentazione grafica
- Classificazione dei reperti
- Tecniche di ricerca con visibilità limitata
- L’attrezzatura per i rilevamenti subacquei
- Utilizzo dei palloni di sollevamento e altri metodi di recupero
- Nodi e utilizzo dei nodi
- Allestimento infrastrutture in ambiente acquatico
- Penetrazione in relitto
Sicurezza
- Prevenzione e incidenti e procedure di emergenza
- BLS-D ed ossigeno terapia
- Messa in sicurezza di un sito di interesse
- Messa in sicurezza per la penetrazione in relitto

Fine settimana in presenza
Il fine settimana in presenza con i docenti e gli istruttori si articolerà come segue:
> Primo giorno
Quiz di verifica di apprendimento per l’accesso alla fase finale del Corso;
Immersione in acque confinate:
- verifica delle abilità acquatiche rescue e BLS-D;
- utilizzo della bussola ed allestimento di un sito subacqueo;
- transetti di rilevamento in superficie;
- riporto dei rilevamenti
- uso della fettuccia metrica, calibro e tabelle;
- utilizzo dei palloni idrostatici per il recupero subacqueo;
- ricerca, recupero e classificazione dei reperti.
> Secondo giorno
Immersione in acque libere
- Esercitazione di rilevamento in relitto o campo archeosub;

Esame finale e attestazione
L’esame finale consisterà in una prova scritta, costituita da un test di domande a risposta multipla e dalla valutazione di apprendimento teorico–pratico. Al positivo superamento della prova sarà rilasciato l’Attestato di partecipazione e profitto al Corso di Sommozzatore Forense in lingua italiana/inglese – la modulistica necessaria per il rilascio del Brevetto di Sommozzatore Forense certificato F.I.S.A.-SUB / C.M.A.S.

Sede del Corso
Centro di Addestramento D.N.E.M. Dipartimento Nazionale Emergenza Mare Anguillara Sabazia, Lago di Bracciano – Roma.


Scarica il Bando di Partecipazione

 
Torna ai contenuti | Torna al menu